DOOGEE S96 Pro #RECENSIONE

Con la telecamera ad infrarossi… Notte non ti temo!

Meglio tardi che mai! Non vi racconto tutta l’attesa per ricevere questo S96 ma ora finalmente posso mostrarvi di cosa è capace! E’ il solito Rugged di Doogee ma troviamo una piccola novità…

CPU: MediaTek Helio G90T Octa-Core 2Ghz (12nm) GPU: Mali-G76 MC4
RAM: 8GB LPDDR4X 2133Mhz ROM: 128GB UFS 2.0
Connettività: WiFi Dual Band / 4G / BT 5.0 / GPS / NFC SIM: 3 Slot Nano-SIM + MicroSD
Camera ANT: Samsung 16 megapixel 65° ƒ/ 2.0 Camera POS: Samsung 48MP + 8MP Wide 130° + 20MP Night Vision + 2MP Macro
Schermo: 6,22” HD+ IPS 1520x720pixel 270ppi Batteria: 6350mAh con ricarica 24W + Wireless Charging
S.O.: Android 10 Stock Altro: MicroSD, Sensore impronte + volto, IP68/IP69k/MIL-STD-810G, LED Notifica, FM, Jack 3,5mm

La Confezione:

Come vi avevo accennato (anche sui vari social), dovevo ricevere questo super smartphone ad inizio Dicembre e purtroppo dopo mesi da disperso, è ricomparso a casa mia dal nulla un mesetto fa.

Confezione maxi perché troviamo ben 2 scatole! Nella “principale” c’è una pellicola aggiuntiva con i relativi pannetti per la pulizia, chiave per aprire lo sportellino SIM che sinceramente si apre anche a mano, cuffie auricolari di buona fattura che fa sempre piacere averle in dotazione e caricatore da 18W (sebbene supporti 24W) con relativo cavo Type-C. C’è anche un laccettino per il polso visto che sul fondo dello smartphone c’è la fessura apposita.

Nell’altra confezione c’è una torcia ad infrarossi, insieme al caricatore proprietario e batteria. All’inizio non capivo il proprio funzionamento poi ragionandoci su (2+2) ho intuito che funzionasse in concomitanza con il sensore ad infrarossi del telefono. Infatti è proprio così! Utilizzando il sensore apposito e torcia, vedrete quasi come a giorno, sebbene la torcia non emani alcuna luce! Insomma, sono materiali utilizzati in ambito militare e ho trovato tutto questo una vera figata!

Doogee S96 Pro:

Come ogni smartphone indistruttibile, le dimensioni non sono per nulla contenute 167×81,4×15,5mm ed un peso significativo di 310g. E’ bello ingombrante però gli smartphone Doogee hanno sempre il proprio fascino, con una scocca in metallo e back cover in plastica con la scritta del marchio in evidenza che a me piace molto. Sopra le 4 fotocamere leggermente incassate all’interno di questo bordo rialzato circolare fantastico, con un flash LED potentissimo ed i 4 LED a infrarossi.
La mia colorazione è arancio (la più bella) ma è disponibile anche in verde e nero.
Le certificazioni sono sempre le classiche l’IP68/IP69k/MIL-STD-810G, quindi impermeabile fino a 1,5 metri per 2 ore e perfettamente funzionante a temperature glaciali (-55° e +70°C).

Come disposizione dei tasti e le varie funzionalità, è molto simile al modello leggermente più economico di DOOGEE precedentemente provato l’S58 Pro e sulla destra c’è il sensore d’impronte digitali (funziona 10 su 10 e supporta anche lo sblocco con il volto), sopra il tasto accensione e subito li vicino il controllo del volume; il tutto un po’ troppo ravvicinato e succede spesso di fare confusione.
Dalla parte opposta sportellino della SIM che può contenere 2 Nano SIM + MicroSD e tasto aggiuntivo personalizzabile a 360° per aprire app con un doppio tocco e come nel mio caso tengo premuto per effettuare uno screenshot e doppio tocco per attivare il flash (comodissimo).
Sotto altro sportellino che contiene l’entrata Type-C e a sorpresa anche il Jack audio da 3,5mm.

Non può mancare il solito LED di notifica accecante (solo blu, verde o rosso), nella parte alta frontale.

Componenti Hardware:

La CPU adottata è di MediaTek Helio G90T, un processore uscito 1 anno e mezzo fa, nato proprio per il gaming ed era un signor processore all’epoca ma tutt’ora posso assicurarvi che se la cava bene. Più o meno è equiparabile allo Snapdragon 720G come prestazioni e avevamo già visto questo Snapdragon sul Redmi Note 9S per esempio.

Poi accompagnano 8GB LPDDR4X 2133Mhz, a mio parere anche troppi perché nell’uso non si saturano mai ma va ad agevolare il multitasking e 128GB di spazio per l’utente espandibili con MicroSD.

Nulla di invariato per la connettività con il WiFi che supporta entrambe le frequenze, Bluetooth 5.0, 4G su entrambe le SIM, NFC ed il GPS che non mi ha mai dato problemi: Galileo, Glonass, Beidou.

La capsula auricolare è buona, si sente piuttosto bene ad un volume alto e con il dialer integrato si possono registrare le telefonate. La ricezione è un pelo inferiore rispetto agli standard (simile a S58 Pro) e la vibrazione nella media, non così netta ma la solita da medio gamma (o rugged).
Piccola nota per il sensore di prossimità e molte volte capita che lo schermo rimanga sempre scuro durante una telefonata e bisogna agire sul tasto accensione per sbloccarlo. Forse meglio così rispetto ai telefoni che accendono/spengono in continuazione lo schermo.

Il Display:

Lo schermo non è nulla di nuovo ed è un IPS da 6,22” HD+ con una risoluzione di 720×1520 pixel e una densità di 270 PPI, 60Hz.

Display discreto con una buona visibilità all’aperto ed un sensore di luminosità molto permissivo; di notte emana troppa luce. Anche qui non manca il classico effetto ghosting (lo chiamo così su tutti i rugged) e crea un leggero effetto scia nello scorrimento delle pagine. Lo si nota se paragonato a fianco di un altro smartphone.
In questi giorni l’ho utilizzato in streaming con Prime Video e Dazn, senza riscontrare problemi ed ovviamente la risoluzione non supera l’HD.

Presenti le gesture a bordo schermo per la navigazione nel sistema e tantissime altre gesture anche tramite impronta digitale. Purtroppo manca il doppio tocco per il risveglio ma va risparmiare sicuramente batteria.

La Batteria:

Batteria bomba da 6350mAh e la durata è fantastica! Capienza oltre alla media che vi consentirà di sfruttarlo, anzi spremerlo come non mai per 2 giorni consecutivi. Con un uso normale si coprono 3 giorni però più o meno si effettuano tranquillamente 10 ore di schermo.
Dico più o meno perché le statistiche come su tutti i DOOGEE, non sono visibili. MISTERO!

Supporta la ricarica fino a 24W anche se il caricatore in dotazione è da 18W, quindi per ricaricarsi completamente impiega 2 orette circa e se proprio scarico 2 ore e mezza.
Pieno supporto alla ricarica wireless a 10W ed impiega sulle 4 ore e mezza per una ricarica completa. Comodissimo per la notte.

Le Fotocamere:

Fotocamere da medio gamma ma con un sensore davvero speciale se non il primo montato su uno smartphone ma prima vi parlo della MAIN camera da 48MP Samsung che crea ottimi scatti in buone condizioni di luce, colori molto vividi e le foto non vengono minimamente compresse perché crea file .jpg da 10-15 mega. Esagerati! Con scarsa luminosità si perdono un sacco di dettagli, tutti un po’ slavati e da qui si nota che è una camera da medio gamma.

La grandangolare da 8MP ha un’apertura pazzesca di 130°, sempre comodissima ma si perdono un po’ di dettagli, come anche i colori un po’ spenti. Pochissima stondatura ai lati e tutto sommato in diurna è molto buona.

Non può mancare la Macro da 2MP, assolutamente di bassa qualità e lascio valutare voi con gli scatti effettuati. Sempre inutile questo sensore.

Finalmente il sensore più interessante, quello da 20MP Sony IMX350 equipaggiato da 4 LED ad infrarossi per un’ottima visione notturna e si riuscirà a vedere fino a 15 metri di distanza circa, ovviamente in bianco e nero. Se si utilizza la torcia in dotazione, la visibilità sarà ancora più ampia. Non so quando utilizzerò questo sensore ma può essere comodo e sapete quando ho iniziato ad adoperarlo? Prima di andare a letto, invece di attivare il flash, utilizzo la camera notturna per spostarmi e guardo direttamente il display. Una figata! Gli scatti finali non sono dettagliatissimi però nessun altro telefono scatta così tanto al buio! 😉

L’anteriore da 16MP ha un angolo di 65° e non mi ha entusiasmato, con una buona qualità degli scatti nell’anteprima ma una volta che li andrete a rivedere nella galleria, il o i soggetti non sono mai a fuoco. Forse è solo un problema di gestione software ma se andiamo a zoommare gli scatti la qualità è sufficiente.

I video con la cam principale arrivano fino al 4K 30FPS, ottima qualità in diurna con discreti dettagli e pessima stabilizzazione se non nulla; in notturna molto scarsa. Quindi mano ferma per le registrazioni e purtroppo la grandangolare non supporta i video. La frontale Full HD 30 FPS, anch’essa senza stabilizzazione.

⬇️ ⬇️ TUTTE LE FOTO SONO STATE RIDOTTE DEL 50% ⬇️ ⬇️

Come Va:

Telefono che va molto bene e si riconferma la CPU che era l’anno scorso, con qualche acciacco sulle spalle ma svolge tutte le operazioni quotidiane, dai social come creazione di stories, alla navigazione web piuttosto fluida (effetto ghosting dello schermo a parte) e riesce a gestire parecchie schede aperte grazie anche alla RAM a disposizione. Va assolutamente bene, un secondino in più nell’apertura delle applicazioni ma non posso lamentarmi.

L’esperienza d’uso è molto semplice, Android è molto simile alla versione Stock con le personalizzazioni che vi avevo citato poco fa con le gesture ed è possibile bloccare determinate app con una password o con l’impronta digitale.

Al primo avvio non poteva mancare l’aggiornamento firmware con le patch aggiornate a gennaio 2021 e la versione 10 di Android rimasta invariata.

Non manca la “scatola degli attrezzi” con le applicazioni per la sopravvivenza come la bussola, livella, fonometro ecc… Presente la Radio FM.

Viaggia molto bene anche in gaming, tra Call Of Duty ed ultimamente sto passando qualche minuto del mio tempo libero con Crash Bandicoot, nuovissimo endless runner come Temple Run. Sempre fluido e buoni caricamenti.
Invece nell’uso intenso scalda parecchio, più del classico tiepido che ero abituato nei rugged. Non è fastidioso e non ne risentono le prestazioni però è un po’ insolito. Molto probabilmente questo MediaTek adopera temperature d’esercizio più elevate del solito.

In Conclusione:

Il primo smartphone rugged dotato di fotocamera notturna che può avere le sue utilità in determinate circostanze. Prima di provarlo non pensavo che la CPU fosse così prestante e nell’uso posso confermare che va più che bene, assolutamente un medio gamma con le palle (solo perché è resistente? 😊).

L’ho trovato a dir poco completo, ha tutte le tecnologie che ormai conosciamo ed anche la ricarica wireless che è sempre comoda. Display solo HD ma non si nota nemmeno se non nelle pagine web quando incontriamo scritte molto piccole e si è costretti a zoommare un pochino.

Questo S96 Pro veniva proposto a 340€ come prezzo di lancio ed ora si può acquistare a 250-260€ circa direttamente su Amazon. A questa cifra ha veramente senso e se amate i telefoni ingombranti e indistruttibili, lo consiglio assolutamente.

Per qualsiasi altra informazione, contattatemi pure.

➡️Vai alla recensione del DOOGEE S58 Pro⬅️
➡️Oppure DOOGEE S95 Pro⬅️

DOOGEE S96 PRO

279,99
DOOGEE S96 PRO
7.4

Qualità costruttiva

9/10

    Hardware

    7/10

      Personalizzazioni

      7/10

        Fotocamera

        7/10

          Prezzo

          7/10

            Pregi

            • Fotocamera notturna!
            • 8GB di RAM esagerati
            • Buone prestazioni nel 2021
            • Batteria infinita + ricarica wireless
            • Certificazione IP68/IP69K/MIL-STD-810G

            Difetti

            • Scaldicchia dopo poco
            • Video 4K non stabilizzati
            • Macro inutile
            • Cam anteriore mai a fuoco
            • Display un filo effetto ghosting