DOOGEE S58 Pro #RECENSIONE

L’indistruttibile che soddisfa… Ma quanto è ingombrante?

Esattamente un anno fa provavo il TOP Rugged di Doogee S95 Pro e questo di oggi è molto simile esteticamente e soprattutto ha un prezzo nettamente inferiore…

Caratteristiche Principali:

CPU: MediaTek Helio P22 Octa-Core 2Ghz (12nm) GPU: PowerVR GE8320
RAM: 6GB LPDDR4X 1600Mhz ROM: 64GB
Connettività: WiFi Dual Band / 4G / BT 5.0 / GPS / NFC SIM: Dual Nano-SIM o SIM+MicroSD
Camera ANT: Samsung S5K3P3 16 megapixel 65° Camera POS: Sony IMX298 16MP 67° ƒ/ 2.0 + 2MP Macro ƒ/ 2.2 + 2MP
Schermo: 5,71” HD+ IPS 1520x720pixel 295ppi Batteria: 5180mAh con ricarica 24W
S.O.: Android 10 Stock Altro: MicroSD, Sensore impronte + volto, IP68/IP69k/MIL-STD-810G, LED Notifica, FM, NO Jack 3,5mm

La Confezione:

Classica confezione Doogee però posso affermare che è sempre una delle più complete (se c’erano anche le cuffie, eravamo al TOP) ed è presente una pellicola aggiuntiva da applicare con relativi pannetti, attrezzo per facilitare l’apertura del carrellino SIM (si riesce anche a mano), adattatore Type-C a jack audio, un piccolo laccetto, e caricatore da 24W Fast Charger 3.0 con relativo cavo USB.

DOOGEE S58 Pro:

Partiamo subito con le dimensioni di 81.0×162,8×15,9 mm e quindi si ha tra le mani un telefono piuttosto ingombrante, dovuto anche dalle certificazioni di cui è dotato come l’IP68/IP69k/MIL-STD-810G, quindi impermeabile fino a 1,5 metri per 2 ore e la resistenza ad umidità e ghiaccio, perfettamente funzionante a temperature glaciali (-55° e +70°C). Anche il peso di 284g non è da sottovalutare e si fanno sentire parecchio!
La costruzione degli smartphone rugged mi piace un sacco, con una scocca in metallo, insieme alla cover posteriore in policarbonato e plastica gommata soprattutto ai lati per aumentare la resistenza agli urti; non mancano le viti di assemblaggio in evidenza.

Sul retro nella parte centrale, ci sono le 3 fotocamera posteriori con relativo flash LED e appena sotto il lettore d’impronte digitali leggermente incassato che rende più difficoltoso arrivarci con il dito ma direi piuttosto affidabile; presente anche il classico sblocco con il volto 2D (nulla di eccezionale ma a volte risulta utile). Più in basso sembrano esserci 2 speaker audio ed invece funziona solamente quello di destra ed è il classico altoparlante mono che si ostruisce leggermente quando viene appoggiato su un piano, nulla di eccezionale ma almeno il volume è alto.
Nella parte destra il bilanciere del volume ed il tasto di sblocco, dalla parte opposta il carrellino SIM estraibile direttamente a mano e supporta la doppia nano SIM oppure SIM + Micro SD; subito sotto il tasto aggiuntivo configurabile anche nell’apertura di programmi (COMODISSIMO!).
Sotto c’è lo sportellino per la ricarica Type-C.

Presente il LED di notifica (blu e rosso) accecante nell’angolo in alto a sinistra nella parte anteriore e microfono dalla parte completamente opposta nell’angolo a destra.

Componenti Hardware:

Per quanto riguarda la CPU troviamo un MediaTek Helio P22, nulla di entusiasmante perché uscito più di 2 anni fa ed era già catalogato come medio gamma, accompagnato da 6GB di RAM LPDDR4X e 64GB di spazio per l’utente espandibile tramite Micro SD. Comunque memoria d’archiviazione non velocissima e lo potete vedere anche voi dagli screenshot più sotto.

Per quanto riguarda la connettività presente il WiFi Dual Band, Bluetooth 5.0, LTE 4G, NFC per i pagamenti e manca il Jack per le cuffie rimediabile con l’adattatore in dotazione. GPS con 4 sistemi di navigazione: Galileo, Glonass, Beidou.

La ricezione del segnale è inferiore alla media, come anche il WiFi e penso sia dovuto dalla costruzione così “massiccia”, si riesce comunque a sopravvivere e tranquilli non rimarrete offline. Capsula auricolare buona e volume piuttosto alto e tramite il dialer integrato è possibile registrare le telefonate. Vibrazione nella media, non è netta ma un po’ “espansa”.

Il Display:

Sempre il classico schermo IPS LCD da 5,71” HD+ con una risoluzione di 1520x720pixel e 295ppi, refresh rate a 60Hz con una dimensione di 62x131mm.

Un buon display purtroppo solamente in HD con colori un po’ sbiaditi e non troppo accesi come piacciono a me, almeno ha un’ottima luminosità ed è ben visibile all’esterno. Il sensore di luminosità è molto permissivo in tutte le situazioni e soprattutto in notturna fa più luce di quanto dovrebbe. C’è anche un po’ di effetto “ghosting” durante lo scorrimento dei social per esempio ed a lungo andare può essere fastidioso.
Nessun problema nella visualizzazione di contenuti streaming come Amazon Prime Video, ovviamente non si andrà oltre l’HD.

Lo schermo si riempie parecchio di ditate ed a fine giornata conviene sempre darci una pulitina (questi particolari succedono soprattutto su smartphone economici).

Invece di utilizzare i tasti a schermo per la navigazione, ho attivato le gesture ma non sono comodissime perché il bordo del telefono è più alto dello schermo e con i vari swipe laterali risulta un po’ scomodo. Vedete voi se preferite avere i tasti nascosti o meno…

La Batteria:

Questo Doogee è dotato di una batteria da 5180mAh che consente di sfruttarlo a pieno fino a fine giornata e più o meno ho sempre riscontrato gli stessi risultati. Con un uso elevato, non ho mai superato un giorno e mezzo di utilizzo e quindi ha soddisfatto a pieno le mie esigenze.

Purtroppo non posso mostrarvi quante ore di schermo riesce ad effettuare con una singola carica perché dalle statistiche non me lo mostra proprio, nemmeno l’utilizzo delle varie app. Non ho voluto installare ulteriori software aggiuntivi però direi che le 7 ore di schermo le copre.

Il caricatore da 24W (almeno così viene dichiarato), riesce a ricaricare lo smartphone completamente in 2 ore e 20 minuti circa. Assente la ricarica wireless.

⬇️ ⬇️ TUTTE LE FOTO SONO STATE RIDOTTE DEL 50% ⬇️ ⬇️

Le Fotocamere:

Qui nulla di eclatante ed è proprio come me lo immaginavo, anche se non capisco la necessità di inserire per forza 3 obbiettivi in un telefono del genere… Ne basterebbe uno di buona qualità e fine.

La fotocamera principale è da 16MP e si otterranno scatti poco definiti ma almeno con colori piuttosto simili alla realtà e per niente spinti o fasulli. Il punta e scatta non è rapidissimo e conviene aspettare uno o massimo due secondi per una messa a fuoco ottimale (mi è capitato 3 volte su 5 di avere scatti sfocati).

La seconda fotocamera da 2MP per le macro è appena sufficiente, ovviamente sto parlando delle foto ravvicinate sui 3-4 centimetri di distanza dal soggetto. C’è un piccolo inconveniente che è quello di rimanere perfettamente immobili per scattare foto nitide e vi assicuro che almeno per me è stato impossibile farlo. Ho sempre ottenuto scatti scarsi e mai perfettamente a fuoco.
La terza camera è anch’essa da 2MP ma serve solamente per ricreare l’effetto profondità e sinceramente non so nemmeno se è realmente utilizzata (almeno via software mi rileva la terza fotocamera).

La fotocamera anteriore da 16MP l’ho trovata simile alla principale anche se in condizione di scarsa luminosità, un selfie di gruppo viene bello pasticciato e senza dettagli. Presente anche la funzione bokeh ma ricrea un effetto software che scontorna il bordo della testa un po’ alla buona e senza un risultato di qualità.
Sufficiente per scattare foto di gruppo all’aperto. ;)

Video così così (gli darei un bel 5 su 10) anche se registra in Full HD 30FPS con entrambi i sensori, dove continuamente cerca di mettere a fuoco e questa cosa è parecchio fastidiosa. E’ possibile attivare la stabilizzazione ma tende ad allungare l’inquadratura ai lati nei movimenti rapidi e crea scatti continui ben visibili.

Aggiungerei infine un’opzione interessante presente direttamente nel menù a tendina “Modalità subacquea” ed automaticamente apre la fotocamera per registrare o scattare foto sott’acqua con l’ausilio dei soli tasti fisici.

Come Va:

Una volta acceso ho ricevuto immediatamente un aggiornamento delle patch di sicurezza del 5 Agosto 2020 e la versione di Android è rimasta invariata v.10. Sostanzialmente il sistema operativo è stock con un minimo di personalizzazioni come le gesture tramite impronta digitale oppure utilizzando il tasto aggiuntivo laterale comodissimo per attivare la torcia o comunque pienamente personalizzabile come vi dicevo poco fa. Assente senza cambio launcher, la possibilità di tirare giù il menù a tendina da metà schermo, funzione quasi indispensabile con un telefono di queste dimensioni.

L’esperienza utente è sinceramente un po’ scattosa, anche nella semplice visualizzazione di una mail e l’altra. Però alla fine svolge tutto quello che si chiede e 6GB di RAM vengono ben sfruttati perché il passaggio tra un’applicazione e l’altra non ha bisogno di refresh vari. Se guardate gli screenshot la memoria di archiviazione non è velocissima e questo penalizza un po’ il tutto.
L’utilizzo social è buono, con qualche piccolo scatto nelle animazioni ma almeno lo scorrimento è piacevole (schermo effetto ghosting permettendo) e ho notato solamente dei micro lag nella visualizzazione delle stories, invece nessun problema nella creazione.
C’è anche una sezione apposita chiamata Survival Pack (cassetta degli attrezzi), dove contiene svariate applicazioni dedicate alla sopravvivenza come la bussola, misurare l’altezza, goniometro, lente d’ingrandimento… Ah, c’è anche la Radio FM!

Capita molto spesso che se abilitate il doppio tocco per lo sblocco, il telefono cerca di sbloccarsi se lasciato in tasca. Se avrete un blocco schermo con impronta digitale per esempio, non farete danni ma vi avverto che almeno 1 o 2 volte all’ora se state passeggiando, sentirete una leggera vibrazione.

Real Racing 3, gioco che utilizzo sempre nel mio test, impiega sui 23 secondi per avviarsi ed in gaming è abbastanza fluido ed è fruibile anche in presenza di tanti avversari in pista. Non rapidissimo nei caricamenti ma giocabilissimo; presente la modalità gioco ma in sostanza serve solamente per disabilitare le notifiche. Sotto stress non ho mai notato temperature elevate.

In Conclusione:

Penso che sia uno dei Rugged Phone più economici del mercato perché viene proposto a 160€ circa da mesi (199€ prezzo ufficiale). Potrebbe essere l’acquisto ideale per chi lavora in cantiere, per chi vuole gettare il telefono in ogni angolo senza preoccuparsi di sporcarlo o danneggiarlo e soprattutto per chi non ha grosse pretese lato prestazioni.

Come vi dicevo prima, tutte le operazioni le svolge ma sempre in presenza di qualche lag e non dovete avere grosse pretese con le fotocamere perché scatteranno bene solo in presenza di ottima luce.

Per quanto riguarda la resistenza e la costruzione, qui siamo veramente al top anche se è comunque parecchio ingombrante.

Per qualsiasi altra informazione, contattatemi pure.

➡️Vai alla recensione del DOOGEE S95 Pro⬅️

DOOGEE S58 Pro

169
DOOGEE S58 Pro
7

Qualità costruttiva

9/10

    Hardware

    7/10

      Personalizzazioni

      6/10

        Fotocamera

        6/10

          Prezzo

          8/10

            Pregi

            • Certificazione IP68/IP69K/MIL-STD-810G
            • 6GB di RAM ben sfruttati
            • Ottima visibilità display all'aperto
            • NFC e GPS impeccabile
            • App Survival Pack e Radio FM

            Difetti

            • Display effetto ghosting
            • Ricezione in generale scarsa
            • Stabilizzazione video orribile
            • Cam Macro insufficiente
            • Sblocchi involontari in tasca