Gimbal Feiyu Tech G4 Pro

Stabilizzazione a 3 assi per video perfetti

I Video Maker aumentano sempre di più e non basta avere videocamere all’ultimo grido ma ci vogliono accessori aggiuntivi come microfoni esterni e anche dei stabilizzatori video per realizzare video strabilianti!

Unboxing:

Confezione ben fornita di accessori perché troviamo ben 3 contrappesi per bilanciare il peso dello smartphone da 52, 6 e 8 grammi (sul manuale troverete la giusta combinazione con gli smartphone di casa Apple), carica batterie esterno che può essere collegato direttamente alla porta USB del PC, Cavo Mini USB di ricarica e 4 batterie incluse da 900mAh 18350 (vanno montate 2 alla volta).

Costruzione:

Una volta tolto dalla confezione, basterà inserire le pile nel manico, avvitarlo e tramite il gancio regolabile a molla, inserire il proprio smartphone che deve avere una larghezza tra i 53 e gli 80mm. Tutta la costruzione è molto buona in alluminio, anche se un piccolo rivestimento nell’impugnatura potevano mettercelo.

I comandi a disposizione sono molto pochi perché anteriormente c’è il tasto accensione/multifunzione e un piccolo joystick per ruotare l’inquadratura. Sul retro uno sportellino in gomma che nasconde la porta Mini USB per ricaricare le batterie oppure per aggiornare il firmware anche se non ho trovato nulla a riguardo. Appena sopra nascosto c’è un piccolo LED per indicare il livello della batteria. Sul fondo il foro a vite per posizionarlo su un treppiede per esempio.

Il Funzionamento:

Un gran punto a favore è lo stabilizzatore motorizzato a 3 assi, quindi ha la capacità di stabilizzare lo smartphone su tutti e 3 gli assi X, Y, Z evitando così oscillazioni indesiderate.

Adesso vi elenco le funzioni di questo gimbal premendo il tasto multifunzione (controllate il LED perché indicherà su quale funzione siete):

  1. 1 TAP: Entrerà in modalità panoramica quindi potremo muoverci sull’asse orizzontale ruotando semplicemente il polso e invece l’asse verticale rimarrà fisso;
  2. 2 TAP: Modalità panoramica + inclinazione abiliterà tutti gli assi per muoverlo a nostro piacimento;
  3. 3 TAP: Modalità inversione per effettuare riprese dal basso, mettendo lo smartphone a testa in giù per intenderci;
  4. 4 TAP: Modalità ripristino e tornerà alla posizione di partenza;
  5. 6 TAP: Modalità calibrazione per regolare l’orizzonte appoggiando il gimbal su un tavolo per esempio.

Tra tutte queste funzioni, se premeremo una volta singola entrerà in modalità bloccaggio che manterrà fisso la posizione dello smartphone e noi potremo muoverci all’impazzata senza aver alcun movimento! Inclinando fino a 320° sull’asse verticale e 360° sull’asse orizzontale. E ricordiamoci che possiamo muoverci anche con il joystick in qualsiasi direzione.

Come Va:

Montato il tutto, il funzionamento è immediato perché non necessita dell’installazione di nessuna applicazione visto che non ha il collegamento Bluetooth. Comunque il video finale sarà scorrevole e divertente da registrare, dove l’ho testato a fondo con il mio #Samsung Galaxy S8. Se guardate bene la video recensione, la stabilità generale è molto buona con lo stabilizzatore integrato dello smartphone disattivato ma se l’attiverete, noterete ancora un leggero miglioramento e comunque in base alle vostre esigenze o dal tipo di smartphone, andrete a decidere cosa è meglio fare.

Come compatibilità, ho potuto testarlo con LG G6 e Galaxy S5, gestendo la stabilità del dispositivo con i vari pesetti e senza riscontrare alcun problema… E poi se supporta l’iPhone 6 Plus non teme nessuno smartphone!! (parlo di peso e dimensioni).

Come durata della batteria si poteva fare di meglio perché con una carica completa coprirete 4 ore di utilizzo e per fortuna abbiamo quelle di scorta. Proprio la batteria non è il suo forte perché se non viene utilizzato per una settimana, quando lo andrete a riprendere lo troverete scarico ed inutilizzabile… Sarà il mio esemplare difettoso? Mah…

In Conclusione:

Un gimbal facile da usare, ci vorranno quei 20-30 minuti per memorizzare le varie funzioni dopodiché l’utilizzo avviene spontaneo e rimarrete stupiti dai risultati del video finale. Ha funzioni basilari, le svolge alla perfezione ma si sente la mancanza del collegamento Bluetooth, indispensabile per iniziare le registrazioni senza toccare lo smartphone. Purtroppo il prezzo al momento è molto elevato e rispetto alla concorrenza ci sono quei 50€ in più che fanno storcere il naso, dove su GearBest ha un costo superiore ai 200€!!

Se vi ho convinto nell’acquisto, correte ad acquistarlo su Amazon! 😉

Per qualsiasi altra informazione, contattatemi pure.

Gimbal Feiyu Tech G4 Pro

169,99
Gimbal Feiyu Tech G4 Pro
7.3

Qualità costruttiva

8/10

    Accessori

    9/10

      Efficienza

      8/10

        Compatibilità

        8/10

          Prezzo

          5/10

            Pregi

            • Stabilizzazione a 3 assi
            • Accessori in dotazione
            • Funzioni basilari
            • Facilità di utilizzo

            Difetti

            • Manca collegamento Bluetooth
            • Autonomia inferiore alla media
            • Cavo Mini USB
            • Prezzo