Drone DROCON Bugs 3

Un giocattolino con una potenza super!

Eh sì, con questo drone vi farete le ossa perché non è semplicissimo manovrarlo ed a differenza di marche più conosciute, lo definirei un giocattolino senza elettronica… Un po’ come le moto 2 tempi di qualche anno fa. 😉

Il Drocon Bugs 3:

La confezione di vendita raccoglie oltre il drone, un sacco di accessori (se dovessi rimettere tutto nella confezione sicuramente non riuscirei a farlo) tra cui: il radiocomando, un set di eliche aggiuntivo, para eliche, caricabatterie con attacco proprietario (oltre ad uno aggiuntivo se si ha una seconda batteria), staffa per action cam, svariate viti con cacciavite e manuale utente.

Il design ricorda un po’ il DJI Phantom, soprattutto per l’action cam posta sotto e invece la colorazione blu con gli occhioni davanti è un po’ la caratteristica di Drocon. Le dimensioni sono elevate, principalmente se andrete a montare i para eliche, raggiungendo i 310mm in diagonale e con un peso di 485g completo di batteria e giustamente senza action cam.

Una volta spacchettato il tutto dovrete assemblarvi il drone, soprattutto eliche e para eliche con tutte le viti in dotazione… Quindi prima di effettuare il primo volo dovrete perderci un po’ di tempo; tranquilli che sul manuale utente ci sono tutti i passaggi per il montaggio.

Il Radiocomando:

Subito dopo l’acquisto vi consiglio di controllare se avete 4 pile stilo in casa perché le dovrete inserire nel telecomando. Per quanto riguarda la costruzione è interamente in plastica, non troppo pesante ma comodo per essere utilizzato da grandi e piccini.

Oltre ad utilizzare il manuale per il montaggio, vi consiglio di controllare i primi passaggi per l’utilizzo perché per effettuare il pairing iniziale, dovrete premere il tasto rosso e successivamente accendere il radiocomando. Al di là dei comandi standard con le varie calibrazioni, ci sono i trimmer per regolare il bilanciamento che vi consiglio di effettuare al primo volo perché non è sicuramente stabile.

C’è anche il comando per effettuare dei flip e basterà premere il tasto apposito + direzione ed automaticamente effettuerà questa evoluzione. Presente il tasto foto perché il drone è dotato di un collegamento per Action Cam per FPV, andando a sostituire il LED frontale; consiglio di effettuare questa “modifica” solo per i più esperti.

Per quanto riguarda la distanza di controllo, supera tranquillamente i 200mt e quando si arriva verso la distanza massima, il controller inizia a suonare per avvertire l’utente.

Come Va:

Questo drone è veramente potente e già dal primo volo scoprirete tutte le potenzialità perché la reattività è il suo forte, a differenza della stabilità che non è proprio facilissimo comandarlo. Purtroppo senza il GPS o comunque altri sensori dedicati, il controllo deve essere effettuato manualmente e non riuscirete a tenerlo fermo anche calibrandolo. Con o senza vento, la difficoltà di volo è sempre la stessa e dovrete smanettare con le levette continuamente per controllarlo.

Come vi dicevo, sotto al drone c’è un “carrellino” con relativo supporto per poter inserirci una telecamera anche se l’alloggio è per le Action Cam vecchie come la SJ4000 oppure GoPro fino alla Hero 4. Se volete effettuare una modifica al supporto ed inserirci altre camere potete farlo e basterà solamente allargare il buco del supporto per adattare tutti gli accessori tradizionali.

La mega batteria da 1800mAh che va collegata e scollegata dal drone per accenderlo (non è dotato di alcun tasto accensione) ha una durata di 15-20 minuti massimo e quindi l’ho trovato nella media per questa categoria di prodotti. Per ricaricarla impiega circa 4 ore con il caricatore in dotazione ed a mio parere sono tantissime le ore di attesa e consiglio di acquistare batterie di scorta.

In Conclusione:

Un drone con slot per Action Cam che deve essere adattato per poterci collegare le ultime telecamere del momento ma con una super potenza e vedrete quanto spinge! Il controllo non è semplicissimo, soprattutto durante i primi voli e vi consiglio di pilotarlo in luoghi ben aperti.

Se cercate un drone stabile e facile da comandare, sicuramente questo non fa al caso vostro e non è assolutamente paragonabile a droni come DJI o simili, infatti lo reputo solamente un gioco. Ovvio che se volete sfruttarlo come “Drone Racing” in FPV e sapete dove mettere le mani, la potenza c’è e sarà sicuramente divertente pilotarlo. Il prezzo è di 90€ circa e l’ho trovato molto simile al DBPower U818A testato mesi fa, migliorando notevolmente il raggio d’azione.

Per qualsiasi altra informazione, contattatemi pure.


Per i lettori di Youwin Blog 10€ di sconto sull’acquisto di questo drone Bugs 3, inserendo questo codice a fine ordine:
YL23S6SO

Drone DROCON Bugs 3

89,99
Drone DROCON Bugs 3
7

Qualità costruttiva

8/10

    Accessori

    8/10

      Manovrabilità

      7/10

        Radiocomando

        7/10

          Prezzo

          7/10

            Pregi

            • Drone Racing
            • Costruzione
            • Agile e scattante
            • Batteria da 15-18 minuti
            • Assemblaggio semplice e divertente

            Difetti

            • Non adatto per registrazioni stabili
            • Controllo difficoltoso
            • Tempi di ricarica
            • Assenza GPS
            • Accessorio Action Cam non universale