Tastiera Empire Gaming STARDUST

Assolutamente da gaming, RGB e tasti Opto-Meccanici

Quando mi è stato proposto di provare una tastiera simile ho detto “Ma cosa sono questi tasti Opto-Meccanici? Devo assolutamente provarli!”. Ad occhio sembra tutto normale ma in gaming viaggia di brutto!

Empire Gaming Stardust:

Quasi tutti i prodotti di questa casa Francese Empire Gaming, hanno la stessa confezione ed accessori, come il “portadito” per smartphone che ormai ne avrò 10 qui a casa ed un piccolo foglio che funge da manuale utente.

Le dimensioni sono piuttosto contenute anche se dalle foto di presentazione sembra molto più grande perché ha una larghezza di 43,2cm e un’altezza 12,5 cm (senza poggiapolsi) ed un peso di 0,70Kg. Tutta la costruzione è in plastica, anche se al tatto sembra essere un materiale molto più pregiato (direi che si camuffa bene); è comunque bella resistente e lo si nota anche dal cavo intrecciato USB di qualità. Non mancano i piedini antiscivolo per rialzarla.
Ottima la presenza del poggia polsi XXL magnetico che può essere rimosso facilmente e purtroppo, anche colpa della mia scrivania, non lo utilizzo praticamente mai.

Le Funzioni ed il Software:

La prima cosa che salta all’occhio sono i tasti Opto-Meccanici, nuovissima tecnologia dove la maggior parte dei gamer assicura una velocità triplicata (rispetto ad una tastiera standard) e assicura ottime prestazioni, come ho notato nella reattività anche semplicemente digitando un testo semplicissimo.

Ci sono i classici comandi multimediali tra i tasti funzione, con l’aggiunta di avere questa rotellina laterale per aumentare o diminuire la luminosità, cambiare i vari effetti oppure se tenuta premuta, regolare il volume del sistema.

La retroilluminazione LED ha 13 effetti luminosi differenti che possono essere personalizzati ulteriormente con anche 3 differenti profili, utilizzando l’applicazione ufficiale di Empire Gaming scaricabile direttamente QUI. Proprio questa applicazione (non è obbligatorio installarla ma consiglio di farlo per migliorare ancora di più l’esperienza utente) ha una dimensione veramente ridotta e consuma pochissime risorse oltre ad essere molto semplice e basilare. Come vi dicevo prima si possono creare profili, cambiare la velocità delle transizioni, i colori ecc… Basta guardare gli screenshot qui sotto per farvi un’idea. 😉

Come Va:

Sapete come funzionano gli switch opto-meccanici? In modo semplice (lo potete intuire guardando anche le foto qui allegate) un fascio di luce sfiora ogni singolo switch che una volta premuto un tasto va ad interrompere la luce ad infrarossi per trasmettere il comando al PC. Spero di essere stato chiaro. 😀
Quindi questo significa che la digitazione è nettamente più rapida e posso dirvi che non c’è bisogno di arrivare a fine corsa per battere un qualsiasi tasto. Tutto questo studiato per i veri gamer che vogliono avere tempi di risposta minimi per non perdere nemmeno una partita multiplayer.

Gli Switch blue montati non possono piacere a tutti anche se quel “CLACK” deciso restituisce un ottimo feedback anche se molto rumoroso. Nell’uso l’ho trovata molto comoda, subito a mio agio dopo pochi minuti d’uso e nessun scricchiolio particolare della plastica che l’ho trovata di qualità.

L’applicazione è sicuramente un po’ troppo sempliciotta per i più esigenti anche se io solitamente non dedico molto tempo a tutte le personalizzazioni, quindi può essere anche un pregio.

L’illuminazione anche se alla massima luminosità non è potentissima ma più che sufficiente per visionare i tasti in qualsiasi condizione di luce. Nessun problema di Anti-Ghosting, anzi a volte mi rendo conto di digitare senza sentire il CLACK dello switch! 😉

In Conclusione:

Un vero design da gamer, accattivante ma semplice allo stesso tempo. Non vi ho detto solamente di un piccolo difetto: all’accensione del PC rimane premuta la lettera ù fino a quando non si preme un tasto qualsiasi; questo succede anche cambiando porta USB, reinstallazione driver e quant’altro… E’ un problema irrisorio però volevo dirvelo! 🙂

Ho anche notato che l’estetica, soprattutto per quanto riguarda la rotellina laterale, prende spunto dalla Razer BlackWindows Elite anche se il prezzo è 3 volte superiore a differenza di questa Stardust. Non ho avuto modo di confrontarla con il modello di Razer ma posso assicurarvi che la sto utilizzando come tastiera primaria e non delude in gaming ed in scrittura. Ottimo l’utilizzo dei tasti meccanici e l’unico neo sono gli switch blue molto rumorosi che dovrete farci l’abitudine se non avete mai provato nulla di simile.

Per qualsiasi altra informazione, contattatemi pure.

Tastiera Empire Gaming STARDUST

69,99
Tastiera Empire Gaming STARDUST
7.4

Qualità costruttiva

8/10

    Personalizzazione

    8/10

      Digitazione

      8/10

        Software

        7/10

          Prezzo

          7/10

            Pregi

            • Dimensioni perfette
            • Tasti Opto-Meccanici
            • Poggia polsi XXL magnetico
            • Rotellina multifunzionale
            • Layout italiano

            Difetti

            • Applicazione sempliciotta
            • Rumorosa
            • Lettera ù all'accensione